Translate

sabato 20 dicembre 2014

TERREMOTI NEL CHIANTI: SECONDO GIORNO DI PAURA

Ci siamo lasciati a ieri sera, quando ci si apprestava a passare la prima notte con molte preoccupazioni visto lo sciame sismico che da giovedi pomeriggio sta investendo la nostra terra. Come da previsione la notte non è stata delle migliori. Si sono succedute varie scosse con la più forte stamattina intorno le 5, magnitudo 3.5, e poi sono continuate nel corso della mattinata fino alle 12 quando abbiamo avuto una tregua fino all'ultima scossa ad ora percepita, quella delle 15,30 di magnitudo 2.6, leggera ma lo stesso percepita. Qualche ora di interruzione che poteva far pensare anche alla fine di tutto nella testa dei più ottimisti, ma la nuova scossa ci ha voluto ricordare, come se c'è ne fosse bisogno, che da un momento all'altro si può tornare a tremare. Per ognuno di noi la vita di tutti i giorni è in pericolo, ma vivere questa situazione di angoscia continua, senza sapere quello che può succedere in qualsiasi istante, in un evento di reale pericolo, è davvero snervante, la quotidianità non è serena. E quello che più preoccupa, è che gli esperti non possono prevedere simili eventi e le loro evoluzioni, quindi potrebbe essere questione di ore, giorni o mesi. Intanto gli edifici pubblici sono chiusi, alcuni dei quali hanno subito dei danni, come qualche chiesa, le messe saranno celebrate all'aperto e si cominciano a vedere delle crepe sui muri in varie case private per le frequenti scosse. Però bisogna mantenere la calma, fosse facile! E' normale essere assaliti da una grande paura. E tra poco ci appresteremo a passare una nuova notte, molti di noi in bianco, chi in macchina, chi nei luoghi predisposti dalla protezione civile e chi nelle loro case, magari sul divano, vestito, con le scarpe ai piedi, vicino alla porta con una borsa piena a portata di mano e la macchina nelle vicinanza della casa, pronto per scappare. Alcuni minuti di silenzio surreale del giorno, ma soprattutto le ore della notte sono quelle più difficili da passare. Ieri ho davvero pensato di fare una valigia e di andarmene, ero quasi pronto, ma poi ho pensato che stare lontano al mio paese e dai miei affetti, senza sapere in tempo reale quello che sta succedendo, mi avrebbe fatto stare ancora peggio, e allora ho deciso di rimanere. Anche oggi vi ringrazio di cuore se avrete un pensiero per noi.

Qui di seguito delle informazioni, corredate dalla foto sotto, riprese dai dati dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia che rendono meglio l'idea dello stato attuale. Stamattina alle ore 10.00 erano più di 250 i terremoti avvenuti in questa zona da giovedi pomeriggio, la maggior parte dei quali di magnitudo minore di 3.0, tranne 15. L'epicentro principale è in una zona compresa tra Montefiridolfi, Mercatale Val di Pesa, Sambuca, Badia a Passignano e Passo dei Pecorai, e quindi i comuni entro 10 km più interessati sono San Casciano Val di Pesa, Greve in Chianti, Tavarnelle e Impruneta nella provincia di Firenze. 



FONTE: APPLICAZIONE  "TERREMOTO!"








venerdì 19 dicembre 2014

TERREMOTI NEL CHIANTI

In questo blog si parla solo di cose belle, la poesia è la bellezza della vita, ma oggi ci dovete scusare se scriviamo un post diverso! Cerchiamo di regalarvi emozioni ma questa volta cercate di avere un pensierino per noi. Si sta vivendo un incubo, la prima scossa di terremoto di media intensità ieri pomeriggio, poi stanotte, altre due notevoli a breve distanza stamattina e altre due nel pomeriggio, il tutto accompagnato da numerose scosse minori. L'epicentro è proprio qui in questa terra che è abituata a regalarci paesaggi mozzafiato e buon cibo! Ci prepariamo a ore senza sapere quello che succederà e una notte d'angoscia, sperando che da un momento all'altro, com'è arrivato tutto finisca!

Inoltre per una corretta informazione, non fatta da tutti i telegiornali, è bene fare delle precisioni: lo sappiamo solo ora che il chianti è una zona sismica a grande rischio, da quello che dicono alcuni ma in realtà qui il rischio è medio come in tutti i luoghi, e poi se fosse così perchè prima di ieri non è stata fatta informazione a riguardo; e poi le scosse continuano ancora, l'ultima di un certo rilievo intorno le 18,30 (magnitudo 3,5) ma ne abbiamo sentita anche un'altra abbastanza forte intorno le 19,30 e di continuo c'è ne sono altre più piccole, alcune si sentono molto bene; è bene specificare che l'epicentro principale è in una zona compresa tra Montefiridolfi, Mercatale Val di Pesa, Sambuca, Badia a Passignano e Passo dei Pecorai, e quindi i comuni entro 10 km più interessati sono San Casciano Val di Pesa, Greve in Chianti, Tavarnelle e Impruneta, invece si parla soprattutto di Firenze e Siena. Nel Chianti "fiorentino" stanotte in molti dormiranno in macchina, nei luoghi indicati dalla protezione civile o staranno svegli nelle loro case pronti a scappare! La foto qui sotto ci aiuta a capire la zona più interessata e la frequenza delle scosse fino alle ore 20,16.


Fonte: INGV istituto nazionale geofisica e vulcanologia




venerdì 12 dicembre 2014

ALBERO DI NATALE CON TAPPI DI SUGHERO DI OLGA LAFF



Il sughero è una materia splendida, versatile e perfettamente riciclabile. Nel Chianti, zona di eccellenza nel panorama italiano di vini rossi, con le sue denominazioni storiche di qualità Chianti Classico e Chianti, vengono usati molti tappi di sughero e il riciclo è un modo per non gettarli via una volta stappata la bottiglia. I tappi di sughero si prestano benissimo ad essere trasformati con il riciclo creativo in oggetti di arredamento e accessori bellissimi!  

Qui sotto altre due idee carine e interessanti. 







sabato 6 dicembre 2014

DAL 6 AL 31 DICEMBRE 2014 - EVENTO LE MILLE FACCE DELL'ARTISTA AL PUZZLE DI FIRENZE


Per Dicembre la Galleria d'Arte del Puzzle si occuperà di far incontrare tutti i tipi di Arte all'interno dell'Officina Creativa.

E' adibito uno Spazio speciale per gli Studenti del Liceo Artistico di Firenze.


L'esperienza degli Artisti e l'irruenza dei giovanissimi si fonderanno creando la condivisione per un nuovo modo di vedere l'Arte.

Durante tutto il periodo saranno ospitati Reading, Incontri e ogni tipo di Arte potrà essere Mostrata sulla piazza più famosa di Firenze: PIAZZA TAVANTI !!!

Il 18 dicembre dalle ore 19 ci sarà il reading di poesie di vari poeti e la performance di ballo eseguita da Olimpia Merciai

Il 31/12 sarà organizzato il CENACOLO DEGLI ARTISTI che ci porterà insieme fino al 2015 !!! Sarà una serata all’insegna della condivisione, ognuno porterà qualcosa da condividere con gli altri e insieme accoglieremo l’anno nuovo.

Dopo il Cenacolo ci dirigeremo in centro per proseguire i festeggiamenti nel meraviglioso Centro Storico Fiorentino.



La Galleria d'Arte Puzzle Firenze è uno spazio innovativo, aperto a tutti, dove una comunità di persone condivide le loro passioni Artistiche e Lavorative.


Puzzle Firenze

Via Tavanti 19/a - Firenze

orario invernale 16.00 - 21.00







lunedì 1 dicembre 2014

Dal 2 al 31 Dicembre - mostra disegno di Sarah Lucero Bacci al bar Etè Bistrò a Firenze


"Ogni disegno che ho realizzato è ispirato a qualcosa a cui io tengo molto..
L'ACQUA: elemento di cui noi siamo formati al 90% in cui io mi sento al sicuro e in cui mi piace osservare in silenzio il fluttuare dei miei capelli....
IL FUMO: lo vedi, lo senti, c'è e non c'è...
GLI ABBRACCI: a chi non piacciono gli abbracci?Per me vogliono dire molto di più di tante parole.
LE MANI: dita lunghe e affusolate che a loro modo ti trasmettono un'emozione.
IL MOMENTO CHE PRECEDE IL BACIO: lo sfiorarsi con le mani, i baci sul viso in attesa delle labbra, il socchiudersi delle labbra e poi...le bocche che si avvicinano..."







Etè Bistrò Bar

Via Faenza, 55 R -  Firenze 
(vicino alla Stazione Centrale e il Mercato di San Lorenzo)

Tel. 055 215364




L'orario di apertura del locale è dalle 11 alle 23 dal martedi alla domenica, e potrete bere ottimo vino, cocktails e birra artigianale accompagnati dai piatti sfiziosi.



lunedì 24 novembre 2014

ARKIWINE: TRE DATE PER TRE CENE-DIDATTICHE IN TRE RISTORANTI DI FIESOLE


in collaborazione con la Naturopata EMY NARBONE
e
il Sommelier PAOLO BLASI
sono lieti di invitarVi a tre cene-didattiche



CENA-DITATTICA del 26 NOVEMBRE 2014 dalle ore 19.30 alle 22.00
presso la PIZZERIA SAN DOMENICO, Piazza San Domenico n. 11 a Fiesole Tel. 055/59.182 o 055/59.060

Pizza Si ! Pizza No !
Viaggio attraverso dicerie e verità
La naturopata EMY NARBONE ci aiuterà a capire meglio perché alcune notizie sono solo allarmiste mentre altre sono confermate da dati scientifici.
La pizza bruciata fa insorgere il tumore?
Il Sommelier PAOLO BLASI (Professore alla scuola Alberghiera di Firenze “AURELIO SAFFI”) realizzerà gli abbinamenti dei vini delle aziende sponsor ad ogni piatto con gli
approfondimenti sulla tecnica di degustazione

ANTIPASTO:
COCCOLI E STRACCHINO E AFFETTATI
PIZZE A 4 GUSTI:
NAPOLETANA, 4STAGIONI, AI FUNGHI, SALAMINO PICANTE, VERDURE, POMODORINO PACHINO, SALCICCIA, PATATE ROSMARINATE, MARINARA, AL MAIS RUCOLA E POMODORO,PIZZE BIANCHE E FOCACCE
DOLCE:
TORTA AL CIOCCOLATO RICOTTA E PINOLI



CENA-DITATTICA del 3 DICEMBRE 2014 dalle ore 19.30 alle 22.00
Presso il Ristorante INDIA, Via Antonio Gramsci n. 43 a Fiesole Tel. 055/599.900


Poteri delle spezie e magia dei colori
La naturopata EMY NARBONE ci parlerà dei benefeci delle spezie e degli alimenti presenti nei piatti della serata. Stuzzicherà, poi, la nostra curiosità
introducendoci alla forza energetica
dei colori e al loro significato simbolico.
Il Sommelier PAOLO BLASI (Professore alla scuola Alberghiera di Firenze “AURELIO SAFFI”) realizzerà gli abbinamenti dei vini delle aziende sponsor ad ogni piatto con gli
approfondimenti sulla tecnica di degustazione

ANTIPASTO
ONION BAJIA
FIOCCHI DI CIPOLLA FRITTI IN PASTELLA FI CECI
PALAK PAKORA
POLPETTINE DI SPINACI E FARINA DI FARRO
PAKORA
VERDURA MISTA FRESCA FRITTA CON PASTELLA DI CECI E SPEZIE INDIANE
TORI PAKORA
RONDELLE DI ZUCCHINE IN PASTELLA DI CECI
PIATTO PRINCIPALE
TARKA DAL
QUATTRO LEGUMI LEGATI INSIEME DA SPEZIE COL LORO BRODETTO
ALU GOBI
CAVOLFIORE E PATATE
SUAAR PUDINA
MAIALE E MENTA
RISO ALLO ZAFFERANO
PANE
NAN DI FARRO
NAN DI GRANO TOSCANO
NAN SEMI DI SESAMO
DOLCE
SCHAHI TUKRA
DOLCE DEI SEGRETI DELLA GRANDI DONNE INDIANE
DEI VILLAGGI DURANTE LA MUNGITURA
SPECIAL CHAI CON CARDAMOMO E GINGER
E POI DA BERE: GINGER ADRAK-PANI, ACQUA DI GINGER, ACQUE GASSATA E NATURALE.

ACQUA, CAFFE’ E VINI IN ABBINAMENTO DELLE AZIENDE SPONSOR




CENA-DITATTICA del 10 DICEMBRE 2014 dalle ore 19.30 alle 22.00
Presso il HOTEL VILLA FIESOLE, Via Frà Giovanni Angelico n. 35 a Fiesole Tel. 055/597.252


www.villafiesole.it



Benefici della dieta mediterranea ed in particolare della cucina Toscana – CONSIGLI PER GLI ACQUISTI NATALIZI!!!

La naturopata Emy Narbone dopo aver speso alcune parole sulle meraviglie del menù della serata, stimolerà la nostra creatività insegnandoci
a “creare” SuperPersonali Regali di Natale
Il Sommelier PAOLO BLASI (Professore alla scuola Alberghiera di Firenze “AURELIO SAFFI”) realizzerà gli abbinamenti dei vini delle aziende sponsor ad ogni piatto con gli
approfondimenti sulla tecnica di degustazione


MENU’ DEL RISTORANTE HOTEL VILLA FIESOLE DEL 10/12/2014

ANTIPASTO
Sformatino di zucca e fonduta al pecorino
PRIMO
Strigoli toscani con ragù di manzo
SECONDO E CONTORNO
Arista alla Fiorentina con patate arrosto e spinaci
DOLCE
Soffice al cioccolato

ACQUA, CAFFE’ E VINI IN ABBINAMENTO DELLE AZIENDE SPONSOR




LE CENE SONO AL COSTO DI 25 EURO
TUTTO COMPRESO CENA E DIDATTICA A PERSONA

Per prenotazioni contattare direttamente il ristorante o tramite e-mail: arkiwine@gmail.com








venerdì 21 novembre 2014

SILVIO BARLAZZI, POESIE IN OTTAVA RIMA

Silvio Barlazzi di Strada in Chianti nel comune di Greve in Chianti, era una di quelle persone, diverse nel Chianti e nella Toscana, che pur non essendo un intellettuale di professione, trovava il modo e il tempo di riflettere su ciò che accadeva in Italia e nel mondo e sulle occasioni, che la vita di tutti i giorni gli presentava.

Silvio era un poeta popolare, un poeta contadino che scriveva in ottava rima. L'ottava rima era il metro usato nei cantari trecenteschi e nei poemetti del Boccaccio; non è certo chi l'abbia inventato, ma il suo uso può essere rintracciato fin dal XIV sec. La popolarità dell'ottava riuscì in questo modo a sostituire la terzina dantesca. Questo metro è stato utilizzato dai poeti estemporanei per i loro contrasti di improvvisazione.

Qui sotto alcune poesie sul territorio, anche se molte poesie di Silvio parlano di politica, riprese dal libro “In ottava rima” - poesie d'occasione su grandi e piccoli avvenimenti – ed. studium 1990 – realizzato con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale di Greve in Chianti, l'Assessorato alla Cultura e alla cooperativa di consumo “Italia Nuova” di Greve in Chianti.


SULL'ALLUVIONE

Firenze bella amabile e giuliva
modellata tu sei dal creatore
nessun'altra città al tuo pari arriva
solo a guardarti in ognun cresce l'amore
da Santa Croce fino a Bellariva
l'alluvion ti recò tanto dolore
ma sei rimasta come una madonna
sei bella in stile antico e in minigonna.


AL VINO DEL CHIANTI

Se stasera siam qui riuniti in tanti
in questo ristorante grevigiano
per onorare questo nostro Chianti
conosciuto nel mondo assai lontano
noi dobbiamo impegnarsi tutti quanti
che questo nettare debba restar sano,
meno profitti a chi mal ci riduce
più benefici per chi lo produce.


INTORNO ALL'OLIO

Anche quest'anno siamo qui a brucare
dove due rime ve le fo cantando
e un po' d'olio poter racimolare
col prezzo nelle stelle gli sta andando,
cerchiamo sempre allegri noi di stare
sempre in salute e a lungo pur campando
cantando in poesia e gli stornelli
auguri alla famiglia Martinelli.


SULLA FIERA DI STRADA IN CHIANTI 1981

Un grazie faccio agli organizzatori
che ogni anno richiaman tanta gente
ed allo sport e i suoi competitori
che tutti bravi giocan lealmente,
fanno contenti figli e genitori
passando la giornata allegramente;
ed or l'appello faccio a tutti quanti
a tornare alla fiera a Strada in Chianti,
viva le fiera dell'anno 81
e belli come Strada un c'è nessuno.


IN OCCASIONE DELLA FESTA DI S. GIUSEPPE

Il diciannove di del terzo mese
è il santo delle seghe e delle pialle
però ogni giorno aumentano le spese
si protestan cambiale e le farfalle,
tanto dal grevigiano e dal senese
vengano a visitar Montefioralle
per vedere il castello e la padella
e gustarsi il vinsanto e la frittella.
Se vogliamo che il popolo un si lagni
scemin le spese e creschino i guadagni,
perchè se il mangiare fosse come il bere
andrei in …. al padrone e al suo podere.
Oggi ci siamo in molti qui a mangiare
guardiam di ritornare a vendemmiare.









Condividi liberamente senza modificare, citando sempre chi è l'autore. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001