Translate

IL BLOG DI LEONARDO MANETTI SUL CHIANTI E LE SUE CAPITALI: FIRENZE E SIENA
E SE ANCHE TU VUOI PUBBLICARE QUALCOSA SU QUESTA TERRA CONTATTAMI

venerdì 27 maggio 2016

ESCURSIONE SUL MONTE SAN MICHELE NEL COMUNE DI GREVE IN CHIANTI



Sui monti del Chianti si trova il Monte San Michele, ad una quota media di circa 800 metri s.l.m.  La cima San Michele vera e propria, la vetta più alta del Chianti, è di 892 metri s.l.m. Questo è un Parco Naturale che si estende per circa 800 ettari.

Questo ambiente verde prevalentemente boschivo, consente la vista di un bellissimo panorama sul Chianti e sul Valdarno. Inoltre si offre per passeggiate nella natura dove boschi naturali di querce e castagno insieme a impianti artificiali di conifere, si alternano ad ampi spazi aperti a prato che regalano anche occasione di svago e di gioco. Sono presenti punti attrezzati per i visitatori anche se al momento non è in funzione il complesso ricettivo dove sorgeva un di punto ristoro e di alloggio. 

Il Monte San Michele è distante 37 Km da Firenze, 45 Km da Siena, 8 Km da Greve in Chianti, 15 Km da Figline Valdarno. 
Raggiungibile dal capoluogo di Greve in Chianti oppure dal borgo di Lucolena percorrendo meno strada sterrata. 

PER ARRIVARCI:
Da Greve in Chianti seguire le indicazioni per il parco naturale San Michele.
Percorrete la strada che dopo qualche Km diverrà sterrata. Attenzione che anche se percorribile con un' auto normale è consigliata una 4x4.

Da Lucolena: dopo Torsoli girare a destra seguendo l'indicazione per il Parco del Monte San Michele, all’ultimo bivio girare a sinistra proseguendo sulla strada sterrata che arriva da Greve in Chianti. 


Sulla strada che da Greve in Chianti porta sulla cima San Michele è interessante la sosta all'altra cima dei Monti del Chianti, il Monte Domini 750 metri s.l.m. 
Per saperne di più clicca qui:


sabato 21 maggio 2016

Il primo Instawalk di San Gimignano per una passeggiata nella città inedita



Sabato 14 maggio 2016, anche il nostro blog ha partecipato a ‪#‎UnconventionalSangi‬, Il primo Instawalk di San Gimignano organizzato da CCN SAN GIMIGNANO .

E' Stato un bellissimo percorso inusuale da Porta San Giovanni a Piazza Sant'Agostino, lungo vie anche fuori dalle tratte turistiche,  condotto dalla guida turistica Catia Vermigli. Interessante anche la visita del Museo San Gimignano 1300 per scoprire una San Gimignano del Trecento in miniatura. A conclusione della passeggiata nella piazza è stato offerto un aperitivo e un portachiavi realizzato a mano con carta intrecciata da Erika e Licia del laboratorio creativo SoSo Entwined Design.

L'occasione per il progetto sperimentale SHARE YOUR SAN GIMIGNANO ideato da Tina Fasulo, che riguarda l’utilizzo degli strumenti del web 2.0 applicati al turismo e alla città di San Gimignano ha attratto blogger e instagramers di tutta la Toscana.

E' stato un piacere condividere il pomeriggio con CHIANTI_FRIENDSTOSCANA_FRIENDSVIVOTOSCANAINSTAGRAMERS SIENAINSTAGRAMERS GROSSETOAROUND SIENAFRAMMENTI DI TOSCANAMY TRAVEL IN TUSCANY . 



















martedì 17 maggio 2016

Una poesia per il Giro d'Italia passato dal Chianti


UN GIORNO IN ROSA

Passato il Giro
nel mio Chianti
in grande stile
con una crono.

Trecent'anni di vino
percorsi da corridori
nel ricordo del Granduca
di brillante intuizione.

Quaranta chilometri
partiti da Radda
attraverso Castellina
arrivati a Greve.

Saliscendi collinari
sfidati da ruote
di atleti virtuosi
su selle slanciate.

Cartoline di biciclette
sullo sfondo i vigneti,
emozioni regalate
dai vostri visi affaticati,
gioie trasmesse
dalla giostra da voi creata,
veloci ve ne siete andati
rimarrà il vostro profumo Rosa.  

Leonardo Manetti (@diritti riservati)


venerdì 13 maggio 2016

PAINTING IN TUSCANY - Acquerelli dal Chianti di Sabine Blomqvist


"Disegnare e dipingere è sempre stato importante per me, mi piace sperimentare nuovi materiali e tecniche miste, ma la mia passione sono gli acquerelli!

Vivo in Italia da oltre 25 anni. Prima abitavo a Firenze, una città bellissima, ma dove mi mancava molto il verde e la natura. Nel 1995 mi sono trasferita nel Chianti e poi vicino a Greve dove abito da oltre 10 anni. Qui il bellissimo paesaggio toscano offre un' infinità di soggetti, con colori e atmosfere che cambiano durante le stagioni. Inoltre il mio interesse per la natura, le piante e i fiori sono sempre stati di grande ispirazione.
Nel Nord Europa e in Finlandia, dove sono nata, la pittura ad acquerello è più comune e forse più apprezzata che in Italia. Tuttavia per me non è stato un'amore a prima vista. Ho studiato Design e Arte Industriale a Aalto University di Helsinki. Ho una Master in Arts, e tra le varie materie artistiche avevo provato anche l'acquerello, ma allora preferivo altre tecniche. 

La prima scatola di acquerelli l'ho ricevuta in regalo quando abitavo a Firenze e ho cominciato ad usarla all'inizio un po' per curiosità.
Ho imparato inizialmente da sola, poi successivamente ho partecipato a vari corsi e workshop con pittori italiani ed internazionali per perfezionare la tecnica. Personalmente amo molto lo stile leggero e non troppo definito, a bozza o schizzo, per il quale l'acquerello è adattissimo. Voglio catturare atmosfere ed esprimere le miei emozioni più che illustrare esattamente la realtà. Per me l'importante è il percorso, il momento della pittura, più che il dipinto finale!

Non perdo occasione di sperimentare e imparare qualcosa di nuovo. Negli ultimi anni ho incontrato dei acquerellisti scandinavi, che mi hanno fatto riscoprire le mie origini e uno stile più minimalista. I paesaggi e i fiori che ho sempre amato dipingere sono state (forse solo temporaneamente) sostituite con dipinti un po' più astratti ed esperimenti correlati a tecniche nuove. Non so cosa porterà il futuro, ma sono certa che ho ancora tanto da imparare e lo farò con i colori in mano!!

Da alcuni anni insegno la pittura ad acquerello. Mi piace molto condividere la mia passione e ho scoperto che per me è una grande gioia insegnare e trasmettere quello che so ad altre persone."

Sabine Blomqvist



Per avere maggiori informazioni segui Sabine:








Condividi liberamente senza modificare, citando sempre chi è l'autore. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001