Translate

IL BLOG DI LEONARDO MANETTI SUL CHIANTI E LE SUE CAPITALI: FIRENZE E SIENA
E SE ANCHE TU VUOI PUBBLICARE QUALCOSA SU QUESTA TERRA CONTATTAMI

domenica 5 febbraio 2017

Paesi del Chianti: Greve in Chianti (uno degli storici paesi della Lega del Chianti)



Greve in Chianti è  situato sulla via Chiantigiana, che unisce Firenze con Siena passando attraverso il suggestivo panorama del Chianti ed è la porta d'ingresso ai famosi vigneti del Chianti Classico. L'appellativo in Chianti è stato riconosciuto nel 1977.

Fin dal Medioevo la storia di Greve è legata alla sua piazza principale che ha sempre esercitato la funzione di mercatale. Il borgo era una semplice dipendenza del castello di Montefioralle ma grazie alla sua posizione, è situato nel punto in cui si incontravano le vie di collegamento tra il Valdarno, la Val di Greve e la via che da Firenze attraverso le Colline del Chianti conduceva nel senese, poté diventare il principale mercatale della zona. La piazza dalla caratteristica forma di triangolo allungato è per gran parte circondata da portici ed al centro è posta la statua dello scultore Romeo Pazzini raffigurante Giovanni da Verrazzano. Uno dei vertici della piazza è occupato dalla chiesa parrocchiale dedicata alla Santa Croce (XIX secolo).

Fra i luoghi d'interesse il borgo di Montefioralle. Si tratta di un castello, conosciuto in passato come Monteficalle, posto a breve distanza da Greve, è di forma pressoché circolare. Vi sorge la chiesa dedicata a Santo Stefano, che ospita una Madonna con Bambino di scuola fiorentina databile alla fine del XIII secolo.


Greve in Chianti si trova nel cuore del territorio del Chianti Classico, questo famoso vino con il suo gallo nero famoso in tutto il mondo. Ogni anno a settembre, il secondo fine settimana e i due giorni che lo precedono, è prevista a Greve in Chianti la Festa del Vino Chianti Classico. Possibilità di degustare i vini acquistando il bicchiere all'ingresso della Festa. Accompagnano la manifestazione musica, spettacoli, prodotti tipici e varie attività. 

Nel 1716 il Granduca di Toscana Cosimo III emise un bando che decretava che i vini prodotti a Castellina, Gaiole e Radda potessero chiamarsi vini del Chianti delimitando quindi la zona vinicola Chianti fino ad includere circa i 3/5 del Comune di Greve. La successiva istituzione della Podesteria del Chianti con sede in Radda, vide l'inclusione dei tre comuni della vecchia lega del chianti e dell'intero comune grevigiano, allora ancora privo del suffisso "in Chianti" ma di fatto incluso in toto nello stesso. Con la creazione nel 1932 della zona vinicola Chianti questi quattro comuni ricaddero all'interno della sottozona denominata Classico.



LINK UTILI:






giovedì 19 gennaio 2017

È uscito il nuovo libro di Leonardo Manetti: “Poesie in Cucina con le ricette di mamma Cristina”


Il terzo libro di Poesie di Leonardo, dopo il tema dell'amore toccato nel primo libro “sChianti” e i vari temi come i tormenti e il sociale verseggiati nel secondo libro “Gli occhi interiori”, parla di cibo. “Poesie in cucina con le ricette di mamma Cristina” è una raccolta di poesie e di ricette edita da edizioni Helicon.

Il libro nasce dalla convinzione di Leonardo che per lui la Poesia non è solo parole in versi ma è Poesia il processo di trasformazione che dal grano porta al pane e alla pasta o dal latte ai formaggi, il miele che viene prodotto dalle api, i tartufi, le castagne e i porcini che nascono da soli in natura, il viaggio del caffè e del cioccolato, la degustazione di un vino e mangiare un buon piatto con le persone care.

Nel libro si alternano poesie sul cibo a ricette vere e proprie riprese dal quaderno delle ricette di sua mamma Cristina. La raccolta è impreziosita dalla prefazione della giornalista Luciana Rassati e dai disegni di Alessia Coppola.


Per maggiori informazioni cliccare qui:  www.edizionihelicon.it




venerdì 13 gennaio 2017

Passeggiata a Firenze con la Granduchessa - Carnevale 2017


Domenica 19 Febbraio 2017 alle ore 15:00 ritrovo in piazza della Signoria, davanti all’ingresso principale di Palazzo Vecchio. 

Inizio della passeggiata per le vie di Firenze in compagnia di un personaggio illustre della famiglia Medici, la bellissima granduchessa Bianca Cappello. Bianca si risveglia dopo lunghi anni e si ritrova nella sua Firenze, ma dopo più di 400 anni Firenze é molto cambiata! Non sarà di certo una impresa facile per la granduchessa muoversi nel traffico di oggi, attraverso quei luoghi che una volta le appartenevano e che adesso sono di tutti. Ma sarà lieta di raccontare la sua storia. Arrivata da Venezia, la fanciulla venne subito accusata di ammaliare gli uomini con i suoi poteri misteriosi, in realtà il suo amore per Francesco I de Medici, fu un vero e proprio colpo di fulmine! Fu la storia d'amore più chiacchierata di Firenze. I due scatenarono pettegolezzi e diedero scandalo. Indubbiamente Bianca si insinuò alla corte medicea in modo non corretto, ma alla fine fu tanto amata dai fiorentini perchè si dimostrò generosa, intelligente e caritatevole. Di tutto questo e altro ancora Bianca ci parlerà passeggiando per il piazzale degli Uffizi, sotto il loggiato del corridoio Vasariano, il Ponte Vecchio e Piazza Pitti. 

Sarà un modo piacevole e divertente per far conoscere una Firenze diversa anche ai bambini, vista con i misteriosi e bellissimi occhi di Bianca. Fine del tour intorno alle ore 17:00 presso Ponte Santa Trinita.

Gradito abito mascherato per i bambini, così festeggeremo il Carnevale insieme!

Quota di partecipazione (minimo 25 persone): 
Adulti € 15 ; Bambini (fino 12 anni)€ 10

La quota comprende:
- Visita guidata in costume rinascimentale condotta da Padrya Bucar
- Auricolari
- Assistenza Ciclone Viaggi


Per maggiori informazioni:







sabato 7 gennaio 2017

martedì 13 dicembre 2016

Venerdi 16 Dicembre la poesia torna alla Galleria d’Arte Puzzle per una serata all’insegna dello scambio delle proprie opere e esperienze


Alla Galleria d’Arte Puzzle di Firenze i testi scritti delle poesie di 10 poeti contemporanei sono appesi ad un filo.

Durante il reading poetico di Venerdì 16 Dicembre alle ore 21, le poesie da leggere verranno scelte dai partecipanti e chiunque potrà esprimersi.

Le poesie rimarranno esposte all’interno della Superpila fino al Cenacolo di Capodanno e in questo periodo chiunque potrà leggerle e portarle via con se.

Galleria d’Arte Puzzle – Via Tavanti 19/a – Firenze
Matteo Castellani 3392006958





Condividi liberamente senza modificare, citando sempre chi è l'autore. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001