Translate

IL BLOG DI LEONARDO MANETTI SUL CHIANTI E LE SUE CAPITALI: FIRENZE E SIENA
E SE ANCHE TU VUOI PUBBLICARE QUALCOSA SU QUESTA TERRA CONTATTAMI

mercoledì 20 novembre 2013

Il logo è fatto dall'artista Maria Teresa Vetrini



Un grazie speciale alla mia amica Terry per questo logo semplice come i valori della vita contadina di questa terra.  Con morbida sinuosità le onde del disegno seguono il ritmo e la cadenza di una sinfonia, la musica della Poesia, e sprigionano in un vortice di danza i profumi, gli aromi, gli odori, i gusti e i sapori dei prodotti genuini che i bellissimi paesaggi del Chianti ci offrono.

Leonardo

L'ARTISTA


"Un logo semplice come l'andamento dolce delle colline del Chianti. Tratti, calligrafia, curve sottili che richiamano l'arte, i valori e i caratteri unici di un territorio come il Chianti"
Maria Teresa Vetrini, Designer. Vive a Lecco e svolge l'attività di interior ,graphic e exhibit designer. Ha una Laurea specialistica in Interior Design al Politecnico di Milano. Dal 2009 si è specializzata nella progettazione di stand e grafica personalizzati per manifestazioni e eventi come Macef, Salone del Mobile e Pitti presso importanti studi professionali. Dal 2011 ha seguito allestimento e grafica per importanti eventi e mostre come I GIOVANI RIBELLI DEL '48 a Palazzo Reale di Milano, REGINA MARGHERITA a Palazzo Reale di Napoli, LEGGIMI alla Triennale di Milano, REGINA MARGHERITA alla Villa Reale di Monza, DINOSAURI alla Promotrice di Torino, la giornata di studio CAVOUR E L'EUROPA presso il Teatro dal Verme di Milano , VOLARE! alle OGR di Torino.
Ha ottenuto  nel 2009 il Premio Nazionale Bruno Munari nella sezione grafica editoriale; e ha vinto il concorso x il logo di Bergamo Candidata  a Capitale della Cultura Europea nel 2019. 

www.linkedin.com/maria-teresa-vetrini


Nessun commento:

Posta un commento

Condividi liberamente senza modificare, citando sempre chi è l'autore. Questo blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001